Quando avrai dei figli te ne accorgerai...

Ieri ho ricevuto una convocazione ad un colloquio di lavoro del tutto inaspettata. Avevo circa un'ora di tempo per arrivare a Locarno, vincere il traffico cittadino, cercare l'hotel in cui si sarebbe svolto l'incontro, e infine trovare un posteggio. Praticamente un'impresa impossibile. Salgo in macchina come l'ultimo dei calzolai (trad. di Schumacher, stare a Zurigo serve pure a qualcosa) e preso dalla fretta per poco non combino una strage. Dapprima ho rischiato di arrotare (trad. di asfaltare, stare per anni con una donna romagnola serve pure a qualcosa) una fanciulla che camminava tranquilla sul marciapiede e poi per un pelo non ho fatto la fiancata ad una monovolume. Il tutto proprio sotto casa. Mio padre che stava lavorando in giardino si è visto tutta la scena con il cuore in gola e le mani nei capelli.
Appena digerito lo spauracchio - vale a dire dopo circa due ore - mi manda questo messaggino:
"Vai adagio, NESSUNO è padrone della tua vita. C'è mancato...".
Grazie papà, ti voglio bene, soprattutto quando trionfa la tua parte anarchica.

20 commenti:

che grande tuo papà!
ha proprio ragione...

Attento quando guidi!

A me una guidatrice d'auto distratta come eri tu m'ha tirato sotto esattamente 10 anni fa. Il mio scooter volò a 20 metri e per due mesi, di notte, i dolori alle ossa mi provocavano allucinazioni e ho visto un paio di volte lampi di luce e ombre di persone (a volte sembrava parlassero) nella mia stanza. Boiate, ma uno poi dice che esistono gli ufi e i vari padre Pio... Esiste solo la follia, invece.

Ora sto bene, tranne quando vedo Calderoli o Castelli o Mastella legittimati a parlare, come fossero esseri umani, alla tv pubblica.

Ce ne vuole per stenderti medo, giovani come te non ne fanno più!

Sento di dover dedicare a mio padre questo (da guardare e ascoltare a schermo intero).
Niente di più bello al mondo!!
[Via Luca Castelli].

Trove sempre molto bello far sentire ma anche dire ai propri genitori "ti voglio bene" ...

Bellissimo post..

Un inchino,
Simo

Simo devi vedere come mi ha guardato quando ha saputo che avrei scritto sul blog il suo splendido sms, era felice come un bambino.

Io ho proposto al mio papà di scrivere insieme un libro ... o meglio lui racconta e io scrivo di lui.. Quando gliel'ho detto anche lui era felice come un bambino!

Quest'estate ci metteremo all'opera ...

Simo

Fantastico Simo!!So che lo fai per te e per il tuo babbo, ma se vuoi ti preparo una lista di case editrici che pubblicano libri simili che ne dici?

piano piano ! non sono così brava .. :-)

Ne riparleremo quando ci sarà qualcosa di scritto ... Grazie!

Simo

Il link e molto bello..cosi' come il post..i genitori sono figli divenuti adulti basta ricordarselo

Sei arrivato in tempo almeno?

Arrivato piuttosto trafelato, ma in perfetto orario.

Beh caro Matteo.. grazie di esistere... ora grazie a te ho capito una cosa... se hai ricevuto te la patente, per me sarà na passeggiata:p

stare con una donna romagnola serve a tante altre cose...un bacione

Elisa non posso elencarle tutte, questo è un luogo pubblico, tocca essere sintetici. Entrambi sappiamo che la realtà è ben diversa... un bacio.

il babbo riesce a dire sempre la cosa giusta al momento giusto...
è bellissimo...
il problema è quando pretende che tu faccia lo stesso....
da figlia non puoi fare a meno di amarlo...

Babbo Enea? Un mito!

no babbo andrea...ma da quello che ho capito il genere è simile...
comunque enea non lo so ..ma mio babbo è un figo da paura....
soprattutto dopo che ha lavorato in campagna tutto il giorno!

sara

Al solo pesiero di tuo babbo che torna dalla campagna mi sale una vampata... ;-)

è troppo bello...con bermuda e polo malmessi...marrone dallo sporco e/o dall'abbronzatura....
bello come me....
ohhh!! ha quasi 59anni ma, è una roba da sballo!

Posta un commento